Tra miniere e Bagoss

Un viaggio tra Lombardia e Trentino





Anche oggi, giornata tranquilla… Ci stavate davvero credendo?  Spero di no, perché mi trovo a Collio, in provincia di Brescia e sto per iniziare il percorso della Miniera avventura di Sant’Aloisio.

L’edificio ed i suoi giacimenti di ferro, dismesso dal 1985, sono diventati oggi sede di una parco avventura e di una splendida esperienza di trekking minerario. É un’esperienza assolutamente da provare, ma vi consiglio un abbigliamento piuttosto pesante, perché durante il percorso la temperatura scenderà a 8 gradi e l’umidità arriverà al 98%. Ma le spiegazioni della preparatossia guida e la sensazione di tornare indietro nel tempo, varranno il freddo patito!

Per quanto riguarda la miniera avventura, troverete ad accogliervi un simpatico personaggio che farà di tutto per metterci a vostro agio (inizialmente ero un po’ intimorita, ma alla fine, grazie al suo spirito, ho rifatto una parte del percorso!).

Tra passaggi aerei, scale, passerelle e ponti tibetani, vi spiegherà tecniche e vi darà consigli su come affrontare al meglio l’esperienza. Così tra un caffè e due chiacchiere, mi augura buona fortuna per il mio viaggio in America e io lo aspetterò per andare insieme alle zip line di Orlando!

Dopo l’emozione per aver spuntato altre due voci della mia bucket list (il ponte tibetano e la miniera) e l’euforia per aver conosciuto il maestro, mi dirigo verso il lago di Idro, un lago di origine glaciale tra Lombardia e Trentino circondato da splendide montagne.

Il Lago di Idro e il Bagoss

Sono stata attirata in Val Sabbia per le specialità gastronomiche, devo ammetterlo. Si produce qui, infatti, la polenta di Storo, spesso accompagnata ai pesci di lago, e in particolare dal Bagoss, un formaggio, abbastanza difficile da reperire, ma una volta che l’avrete provato, farete ogni cosa per trovarlo! E ora io vi semplificherò le cose. Si é fatta ora di cena, e come al solito io prediligo i piccoli negozietti e le gastronomie tipiche ai ristoranti lussuosi, così mi si illuminano gli occhi quando vedo il ‘Tempio del Bagoss’. La macchina inchioda, si cerca un parcheggio, e ci si fionda dentro! Il signor Paolo ci travolge con la sua energia e la passione per il suo lavoro. Inizia a spiegarci la storia di questo formaggio  che si produce con il latte crudo di mucca; seguendo un’antica tradizione, durante la fase di rottura della cagliata, i casari aggiungono un cucchiaino di zafferano.

Pensate, é talmente gentile da prepararmi un vassoio con tanto di posate e tovaglioli per portarmi la cena in macchina!

Purtroppo é ora di tornare a casa, dopo una giornata adrenalinica e una cena deliziosa, sono felice e  portare avanti il mio progetto bucket list da immense soddisfazioni.  Alla fine i viaggi li fanno anche le persone, e loro hanno reso la mia gita più significativa e carica di emozioni.

Miniera Sant’Aloisio

http://www.minierasantaloisio.it
Via Provinciale – 25060 Collio Val Trompia (Brescia)
Telefono: +39.345.3422015
Email: cup@cm.valletrompia.it

Paolo Market Alimentari

www.paolomarket.com

Via Caduti, 49 – 25070 Ponte Caffaro (BS)
Telefono: +39 0365 990121
Email: info@paolomarket.com

 

Precedente Cosa fare a New York Successivo Food & Wine at Disney World

8 thoughts on “Tra miniere e Bagoss

  1. Stefania Ciocconi il said:

    Piacerebbe anche a me vivere questa esperienza visto che amo il trekking 🙂 Di recente sono stata nella miniera di sale vicino a Cracovia ma non era un percorso avventura!

    • saporiinviaggio il said:

      Figurati! Hanno un complesso con più miniere, ti consiglio ti fare il pacchetto completo e vedertele tutte perchè meritano assolutamente!

    • saporiinviaggio il said:

      C’è anche quello, non preoccuparti! Ma all’inizio anche io avevo paura, poi l’istruttore mi ha messa talmente tanto a mio agio che l’ho rifatto due volte il percorso!

  2. Sono stata allo Skypark di Perticara nel corso del mio primo blogtour, ma credo che non ripeterò l’esperienza di un parco avventura, sono troppo fifona! 🙂

    • saporiinviaggio il said:

      Ma come?! Be è encomiabile il fatto che tu abbia cercato di affrontare le tue paure provandoci!

Lascia un commento

*