Irish Coffee

Potevo inaugurare la rubrica di ricette dal mondo con altro, se non con l’Irish Coffee?

img-20161225-wa0013

Non sono un’amante del Whisky, ma l’ho preferito alla classica Guinness, un po’ troppo leggera per poter combattere il vento irlandese! Io ovviamente ne ho provato più di uno, in modo da potervi fare una recensione seria e per non mentirvi!

La sua storia mi ha colpita; il barista di un locale di Limerick, Joe Sheridan, che una sera del 1942 diede da bere a dei passeggeri americani in attesa del loro volo all’aeroporto, questa bevanda calda, per dar loro qualcosa che potesse scaldarli nella rigida notte irlandese. Dopo averlo assaggiato, si stupirono della bontà della bevanda e chiesero se si trattasse di caffè brasiliano. La risposta di Joe fu ‘No, that’s Irish Coffee’ (No, questo è Irish Coffee). Ecco da dove arriva il suo nome!

img-20161221-wa0028




INGREDIENTI

9 cl Caffè caldo
4 cl Irish Whisky
3 cl Panna liquida fresca
1 cucchiaino di zucchero di canna

PROCEDIMENTO

Preriscaldare un bicchiere da 0.20 l con acqua bollente. Versare lo zucchero di canna e un bicchierino di Whisky (ci consigliano Jameson o Bushmills). Aggiungere il caffè lungo e mescolare. Intanto ponete la panna in uno shaker e shakerate per una decina di secondi (deve essere montata solo leggermente). Aggiungete la panna, ma non mescolate, mi raccomando, l’Irish Coffee si gusta così!

 

I commenti sono chiusi.