10 tappe in Liguria




Eccoci in un’altra meravigliosa regione: la Liguria. Mare, montagne, sentieri, attività e mille altre cose, vi faranno venir voglia di partire al più presto. Non dimenticatevi di provare la gustosissima cucina locale!

#1 – Sentiero dell’Amore

Questo percorso collega i due Borghi delle Cinque Terre, Riomaggiore e Manarola e fa parte del patrimonio UNESCO. Chiuso da 2012 al 2015, è ora possibile percorrerlo ammirando i suoi splendidi panorami. Il curioso nome deriva dall’affollamento di giovani coppie che dagli anni ’30 hanno iniziato a visitare questa via.

#2 – Dolceacqua

Siamo nel piccolo, antico borgo situato nella Val Nervia. Sembra di essere trasportati indietro nel tempo; tutto si è fermato nel quartiere Terra, mentre sull’altra riva del torrente che da il nome al paese, il Borgo, il moderno si fa largo. Pensate che Monet restò talmente affascinato da questo paesaggio che lo raffigurò in alcune delle sue opere.

#3 – Toirano

La provincia di Savona offre anche paesaggi che si snodano tra stalattiti e stalagmiti: sono le Grotte di Toirano. Ritroverete impronte di uomini preistorici e ossa di animali che le usarono come rifugio. E’ una vera e propria forma d’arte quella creata dall’acqua, che nel corso dei millenni ha dato vita a sculture sorprendenti dalle più svariate forme.

#4 – Finalborgo

E’ meritatamente nella lista dei Borghi più belli d’Italia. Circondato dalle mura che si chiudono sulla fortezza San Giovanni, ha visto passare molta storia tra i suoi vicoli. Gli edifici storici sono contornati dalla natura e dalla brezza marina. Accanto alla bellezza del luogo, troverete molte attività da svolgere, come l’Archeo trekking, le arrampicate e il parapendio.

#5 – Triora

Il Paese delle Streghe si trova ad Imperia e conta 355 abitanti. Questa curiosa denominazione, risale al 1587, quando una carestia colpì il borgo e le streghe vennero incolpate per l’accaduto. L’inquisizione iniziò così a mietere vittime e tutte le testimonianze le troverete nel Museo cittadino. Ps: non perdete la spaventosa festa di Halloween!

#6 – San Fruttuoso

Famosa principalmente per il Cristo degli Abissi e per lo snorkeling, offre in realtà molte ocasioni. Situato nella baia tra Camogli e Portofino, deve il nome all’abbazia dedicata a San Fruttuoso di Tarragona. Oggi è censita tra i beni del FAI. Non è un luogo facilmente raggiungibile, infatti dovete escludere le vie stradali e considerare solo quelle marittime o pedonali.

#7 – Camogli

Entriamo nel vivo dei sapori! Nel Golfo Paradiso, ogni anno, da ormai 66, si tiene la famosissima Sagra del Pesce. Quasi tutti la conoscono o ne hanno sentito parlare, ma parliamo della protagonista della festa: la padella. 28 quintali di acciaio inossidabile per 4 metri di diametro, friggono 30.000 piatti di pesce ogni giorno durante la sagra. Come ogni paese ligure, offre anche meravigliosi edifici con splendidi “trompe l’oeil”.

#8 – Bergeggi

La Baia delle Sirene vi accoglierà con spiagge libere e attrezzate, ma soprattutto con un caratteristico ristorante dentro ad una grotta, che vi delizierà con piatti di pesce appena pescato davanti ai vostri occhi. Dal vostro telo vedrete l’isolotto di Bergeggi; la leggenda narra che in passato salvò due vescovi dalle persecuzioni dei vandali presso Gerba. Saliti su questo scoglio, esso iniziò a muoversi e loro giunsero sani e salvi in Liguria.

#9 – Parco dell’Antola

Per gli appassionati come me di trekking e camminate, questo è il luogo giusto. Dalla vetta del monte Antola, avreste scorci che vi porteranno in Corsica e nell’arcipelago Toscano da un lato e sul Monte Bianco e sul Monviso dall’altro. Dalla Val Vobbia con i suoi castelli, all’alta Val Trebbia con i suoi laghi e torrenti, troverete il posto adatto a voi!

#10 – Tour gastronomico

Come tutte le regioni del Belpaese, anche la Liguria offre specialità tradizionali. A partire dal famosissimo pesto genovese, fino ad arrivare all’altrettanto conosciuta focaccia di Recco. Ma avete mai provato il salame di pesce di Alassio, o i corzetti alla polceverasca, e perchè no, le tomaselle? Dite di no? Be, non vi resta che andare a scoprirle!

Lascia un commento

*